L’azienda Fattoria Colsanto prende vita nel 2001 nel cuore dell’Umbria, posizionata nella zona Docg di Montefalco in comune di Bevagna.

Una proprietà di 20 ettari a vigneto con impianti di uve Sagrantino, Sangiovese, Montepulciano e Merlot; i vigneti circondano lo storico casale del 1700.
Una cantina completamente ristrutturata con i migliori impianti tecnologici dove si producono 3 vini : Sagrantino, Montefalco Rosso ed il Ruris, blend composto da uve di Sagrantino Sangiovese e Merlot.
L’azienda è di proprietà della famiglia Livon, storica famiglia di viticoltori friulani che da oltre cinquant’anni è presente nel panorama vitivinicolo locale e che oggi sono tra i più affermati e conosciuti produttori di vini friulani. Una storia che affonda le sue origini in una passione e in una tradizione di famiglia: l’amore per la propria terra, il Friuli, e la produzione di vini di assoluta qualità! È poi negli anni ’90 che i figli del fondatore, per poter rimanere competitivi all’interno di un mercato i cui scenari andavano rapidamente cambiando, decidono di acquistare altre 4 aziende agricole, non tutte in Friuli: ecco quindi che nasce Fattoria Colsanto, azienda vitivinicola gestita con la stessa dedizione e passione che da sempre contraddistinguono la famiglia Livon.
Durante la serata si degusteranno i seguenti vini della cantina:
– CANTALUCE IGT, da uve di trebbiano spoletino. Fermenta e matura in botti da 25 hl, colore giallo paglierino intenso, al naso profuma di camomilla e fiori gialli, agrumi ed erbe aromatiche. In bocca risulta ben strutturato e fresco, è dotato di una notevole persistenza. Il trebbiano spoletino è un vitigno tornato oramai in auge in Umbria e sta dando ai produttori locali la possibilità di cimentarsi nella coltivazione di questo vitigno complesso capace di dare grandi soddisfazioni con l’ invecchiamento.
– Ruris IGT, vino rosso prodotto con uve Sangiovese, Sagrantino, Merlot e Montepulciano, vendemmiate a mano a fine settembre; il mosto viene lasciato fermentare per il 70% in barriques e per il restante 30% in acciaio. Finita la fermentazione si lascia il tutto a maturare per 10 mesi in barriques ed in vasche di acciaio. Segue un ulteriore affinamento in vetro, dopo l’assemblaggio. Il vino è caratterizzato da un colore rosso rubino intenso e da un bouquet fruttato, con note speziate e vegetali di bacche selvatiche. Al palato si mettono in mostra i tannini molto morbidi affiancati da una buona setosità e un’ottima acidità.
– Montefalco DOC, vino rosso prodotto con uve Sangiovese e Sagrantino, vendemmiate a mano nel mese di ottobre; il mosto viene lasciato fermentare per il 70% in botti di legno e per il restante 30% in acciaio. Successivamente è lasciato maturare per quindici mesi in botti di legno (70%) ed in vasche di acciaio (30%), dove il prodotto finale stabilizza le proprie caratteristiche organolettiche. Segue un ulteriore affinamento in vetro, dopo l’assemblaggio. È caratterizzato da un colore rosso rubino intenso e da profumi tipici di frutta rossa matura e viola, a cui si aggiungono note speziate, conferite dall’evoluzione in legno. In bocca propone un’imponente struttura, con tannini ben presenti ma raffinati.
– Montefalco SAGRANTINO DOCG, prodotto interamente con uve Sagrantino, vendemmiate ad ottobre; il vino viene lasciato fermentare per il 70% in botti di legno e per il restante 30% in acciaio. In seguito è lasciato maturare per quindici mesi in botti di legno, per poi passare in acciaio per dodici mesi. Segue un ulteriore affinamento in vetro, dopo l’imbottigliamento. Vino caratterizzato da un colore rosso granato molto intenso, al naso propone profumi tipici di frutta rossa, tabacco e spezie; in bocca dimostra tutta la personalità del vitigno e del territorio, con una grande struttura e importanti tannini che gli conferiscono una longevità unica.